Newsyblog

Cessione del quinto: quali novitá normative 2017?

17|mar|2017
 
Interessante !
0 !

Le novità normative 2017 riguardo alla cessione del quinto hanno fatto muovere molto le notizie in rete ma forse gli effetti finali per noi non così importanti. Vediamole insieme.


Innanzitutto ricordiamoci che questo prestito personale è il più diffuso in Italia-: ha una gestione molto semplice ed grazie a siti specializzati è possibile avere preventivi gratuiti e comparazione delle tariffe.


I cambiamenti attuati ad inizio 2017, di cui si parlava già da tempo, cambiano in maniera quasi impercettibile per i clienti. In realtà le novità importanti sono avvenute a livello degli istituti di credito e tutte le altre società finanziarie che possono erogare somme di denaro. Loro sì hanno avuto degli effetti notevoli.


LE NOVITA’ 2017 SONO “TECNICHE”

Si… le novità riguardo alla cessione del quinto 2017 sono più che altro tecniche e lo ripetiamo: sono quasi impercettibili per l’utente finale. Per comprenderle bisogna fare riferimento alla determinazione INPS 43 del 30 marzo 2016, con la quale l’ente previdenziale ha ufficializzato le modifiche delle modalità di estinzione dei prestiti contro cessione del quinto della pensione.


Con nuove regole e alcune modifiche a quelle precedenti, introdotte da gennaio 2017, l’Inps ha realizzato uno schema di convenzioni che disciplinano l’estinzione del quinto ed il prelievo gravoso mensile della cessione del quinto ai pensionati.


Questo nuovo regolamento tocca quindi molti pensionati ed ex dipendenti che hanno un finanziamento con una cessione del quinto sulla loro pensione. Con questo provvedimento l’Inps ha spinto le banche e gli intermediari finanziari ad aggiornare i loro parametri riguardo al costo dei rimborsi onerosi. Queste nuove direttive dell’Inps valgono anche per tutti quegli enti con accreditamento convenzionato.


Secondo queste nuove disposizioni e schemi di rateizzazione, gli oneri delle rate della cessione del quinto vengono calcolate sulla base della cessione stessa e poi vengono detratti alla banca o alla finanziaria del finanziamento. In aggiunta l’’Inps provvede a detrarre ogni mese gli oneri delle spese di versamento.


Un’altra novità include la comunicazione che ha dato l’INPS di essersi dotato di un nuovo calcolo informatico con software dedicato e che eventuali errori nei flussi di pagamento verranno rimborsati entro il mese successivo.


Come avete visto, i cambiamenti 2017 non cambieranno molto per gli utenti finali!


Fonte informazioni:

http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2017/02/16/la-riforma-del-sovraindebitamento-le-novita-introdotte-nel-ddl-sulla-crisi-d-impresa

https://www.facile.it/prestiti-cessione-del-quinto.html


Interessante !
0