Newsyblog

Come scrivere un articolo per blog a regola d'arte

31|mag|2016
 
Interessante !
0 ! 1 ?

Pochi giorni fa ti ho spiegato come individuare una parola chiave per ricercare una keyword phrase attorno alla quale creare contenuti per il tuo blog, ora vediamo come scrivere un articolo in ottica SEO (qui puoi dare un'occhiata all'articolo sulla keyword phrase).

La SEO (Search Engine Optimization, ottimizzazione per i motori di ricerca) è un insieme di tecniche di scrittura e di attività utili a ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca e, di conseguenza, la possibilità che gli articoli siano letti dal più alto numero di lettori possibile. Se segui questa serie di regole e accortezze farai capire meglio a Google e agli altri motori di cosa si parla nel tuo blog post. Bene, ora che hai scelto la tua parola chiave, vediamo come sfruttarla.


Il Titolo: il gancio più importante

Scrivere un titolo accattivante e stimolante per l’utente è ciò che davvero può fare la differenza in ottica SEO. La prima regola fondamentale per scrivere un articolo con un buon punteggio SEO è scrivere la parola chiave nel titolo. L’argomento del tuo articolo deve emergere chiaramente fin dal principio, ovvero dal titolo, quindi niente giochi di parole, doppi sensi o figure retoriche se non sono comprensibili al 100% da tutta la tua audience. Come agli occhi del titolo per il lettore, il link del tuo articolo deve essere facilmente comprensibile, in particolare a Google. Tipicamente il link di un articolo è composto come www.tuoblog.it/nome-articolo.

Non è necessario che il link riproduca esattamente il titolo dell’articolo, anzi. Se, ad esempio, stai scrivendo un guida su I 10 motivi per condividere i tuoi articoli su Facebook, è sufficiente “riassumere” il titolo nel link in questo modo: condividere-articoli-facebook. Mi raccomando, accertati che anche il link contenga la parola chiave. Considera inoltre che, mentre il titolo è puramente descrittivo e quindi lo puoi cambiare, il link no, pena la perdita del posizionamento sino a quel momento. Per questo è importante creare il testo del link giusto fin dal principio.


Meta descrizione: il succo del tuo articolo

Uno degli aspetti fondamentali della SEO è la scrittura di una meta descrizione a regola d’arte (ecco come realizzarne una esplosiva). Questo ti aiuta sia ad aumentare il tuo posizionamento che a migliorare il CTR del tuo articolo, ossia il tasso di click rispetto alle volte che compare in una ricerca. La meta descrizione è quella frase che vedi sotto al titolo e al link di un articolo quando fai una ricerca su Google.

Questa frase deve essere molto persuasiva, perché deve convogliare l’attenzione dell’utente - catturata dal titolo - e trasformarla in azione, ovvero click sul tuo articolo. Anche qui, focus keyphrase bene in evidenza, senza però ripetere ciò che già è scritto nel titolo, ma integrandone le informazioni.


Fare SEO con le immagini è possibile?

Anche le immagini, a differenza di quanto si possa pensare, contribuiscono a aumentare il livello SEO di un articolo. Esiste un campo chiamato alt tag che è fondamentale per Google, usalo al meglio inserendo la parola chiave (o le parole chiavi) in maniera sensata. Usa invece la caption (didascalia) per spiegare bene all’utente cosa significa l’immagine: non ha rilevanza SEO quindi puoi anche omettere la keyword.


E infine, dai corpo alla SEO

Dulcis in fundo, il corpo del testo. Alcuni software di controllo SEO suggeriscono di inserire le keyword subito all’inizio, io non lo vedo così fondamentale perché il lettore sa già dal titolo e dalla meta descrizione di cosa tratta l’articolo. Evita quindi evita inutili e fastidiose ripetizioni. Controlla che ci sia una giusta densità di parole chiave nel testo, senza mai esagerare per non snaturare il significato dell’articolo solo per infarcirlo di parole chiavi (con il risultato di rendere il testo pesante e illeggibile).

Scrivi in maniera naturale e considera Google come un lettore vero e proprio: d’altronde i suoi algoritmi sono molto sofisticati ed è impensabile fregarlo. Scrivi articoli di almeno 500 parole, tenendo conto del fatto che in questo momento storico sono maggiormente apprezzati contenuti molto lunghi e con tante informazioni. Inoltre Google sembra tenere conto della lunghezza.

Infine, come ultimo consiglio, presta particolare attenzione alla formattazione: evita i muri di testo, spezza l’articolo in paragrafi, e sezioni divise da immagini e/o sottotitoli (H2, H3, H4) contenenti anch’essi le parole chiave. Usa il grassetto per evidenziare le frasi che devono rimanere impresse nella mente del lettore, e inserisci sempre un link esterno di approfondimento.

Se seguirai questi semplici regole, che inizialmente possono sembrare complicate ma che con un po’ di pratica risulteranno quasi automatiche, riuscirai a ottimizzare al meglio i tuoi articoli.


Interessante !
0

 

Rispondi al Sondaggio

A cosa dai più importanza riguardo la #SEO di un #Blog Post?


  1. Formattazione articolo (titolo e corpo del testo)
  2. Titolo articolo e immagini
  3. Didascalia immagine, alt tag e grassetti
  4. Link e Titolo articolo + sua condivisione in Rete

E tu che ne pensi?

Lascia un commento e partecipa alla conversazione su:

Approfondisci l'argomento