Newsyblog

​Finalmente potrai guidare un’Alfa Romeo. Ma quale modello?

05|lug|2016
 
Interessante !
2 ! 0 ?

Hai una voglia irrefrenabile di guidare un’Alfa Romeo tutti i giorni e stai anche pensando di acquistarne una? Già... Ma quale modello? Forse conviene aspettare l’uscita delle prossime Alfa, ora che la sfida ai brand premium tedeschi è iniziata con la commercializzazione della nuova Alfa Romeo Giulia (e ancor prima con la 4C). Grazie a questo post potrai evitare di fare un giro a vuoto dai concessionari Alfa (sempre che tu non voglia andarci comunque per ammirare i modelli in commercio, o per guidare la nuova Giulia in una prova su strada). Ed è proprio dai modelli in commercio che conviene partire se hai delle indecisioni: sarà il momento giusto per comprare un'Alfa Romeo? E se poi il modello che più ti piace sarà sostituito a breve da uno che, qualitativamente parlando, lo demolisce? Prima di passare ai modelli futuri, facciamo il punto della situazione sulle Alfa Romeo del presente (senza tralasciare un modello del recente passato Alfa: la panterona 159).

Alfa Romeo Mito

L’Alfa Romeo Mito è il modello più anziano (e più piccolo) dell'attuale gamma Alfa. Un’auto più da città che da lunghi viaggi: per dimensioni è paragonabile a una Fiat Punto. La Mito è in commercio dal 2008 e uscirà di produzione tra poco, verosimilmente tra il 2017 e il 2018, contestualmente al lancio del modello che sostituirà la Giulietta. Attenzione: La Mito non avrà eredi. Come già è successo per la stupenda Alfa Romeo Gt, Fca non prevede un erede per la Mito… Quindi, se tra te e la Mito è stato amore a prima vista, se è lei l'unica che ti fa battere forte il cuore, non avere dubbi: prendila subito! Non puoi sbagliare perché l’ultimo restyling è uscito da pochissimo (in tutto i restyling sono stati due: nel 2013 e nel 2016; per saperne di più su quest’ultimo restyling puoi leggere l’articolo pubblicato da Mitoalfaromeo.com e guardare i video sotto). Maggiori informazioni dai proprietari della Mito puoi prenderle nel forum dedicato a quest’auto (trovi davvero di tutto: dalla sezione manutenzione e guasti, all’area elaborazioni/modifiche, fino ai raduni e alla linea diretta con le aziende). A proposito: sai perché la Mito si chiama così? Semplice: Mi-To, ovvero: Mi, che sta per Milano, sede storica del marchio Alfa Romeo; To, che sta per Torino, perché Torino rappresenta il luogo di produzione dell’auto.

Non dimenticare di guardare il listino dell’Alfa Romeo Mito pubblicato su Quattroruote. E se vuoi sapere proprio tutto sulla Mito, leggi la guida all'acquisto dell'Alfa Romeo Mito. Se invece preferisci guardare a modelli Alfa Romeo più grandicelli, ma non vuoi comunque spendere troppo, leggi la guida all'acquisto dell'Alfa Romeo 159 (è ancora un'ottima auto sotto tutti i punti di vista, dalla linea impeccabile e super affascinante)


Fonte immagine

Alfa Romeo Mito Model Year 2016 al salone di Ginevra (OmniAuto)

Perché comprarla... e perché no (OmniAuto)

Spot Alfa Romeo Mito (2008)


Alfa Romeo Giulietta

La Giulietta è entrata in produzione nel 2010 con l’uscita di scena della 147 (un po' più grande e spaziosa di quest'ultima, ne è a tutti gli effetti l'erede). Esteticamente è rimasta simile dal suo lancio, ma è stata comunque aggiornata con i restyling del Settembre 2013 e Marzo 2016. In pratica è la sorellona della più piccola Mito... La Giulietta uscirà di scena tra un paio d'anni… Nel 2018 è previsto l’ingresso trionfale di un nuovo modello che, come già sta succedendo con la Giulia, alzerà notevolmente la qualità e contribuirà a riportare il marchio Alfa alle sue gloriose origini: trazione posteriore, nuovi super motori, tanta sportività e qualità generale al top del settore premium (con prezzi in aumento di conseguenza, così come la tenuta del valore dei nuovi modelli nel mercato dell’usato). Non che la Giulietta di oggi se la cavi male, anzi... Ma se il prossimo modello dovrà essere al top della categoria, almeno secondo i piani di rilancio di Fca per il brand Alfa Romeo, l'attuale generazione di Giulietta non può lottare ancora alla pari con le premium tedesche.

Se però ti sei ormai deciso a farti avanti con Giulietta e non puoi proprio aspettare il 2018, prova a dare un’occhiata su Autoscout: a Luglio 2016 ci sono più di 700 Giulietta in tutta Italia (prodotte/immatricolate nel 2016 e con meno di 2500 km) che aspettano il suo Romeo: provaci, una tra le fortunate sarà tua!

Per approfondire ancora, prima di recarti al concessionario, consulta il forum Alfa Virtual Club, nella parte riguardante l’Alfa Romeo Giulietta. Per scoprire proprio tutto sulla Giulietta Model Year 2016, continua a leggere e troverai la video recensione + il test drive pubblicati da Omni Auto. Hai letto fino a qui, stai pensando di corteggiare la tua Giulietta e non dai un’occhiata al listino? Giammai!

Mentre se vuoi più informazioni sulla prossima Giulietta (prevista per il 2018) scendi in fondo al post ("I prossimi modelli in uscita previsti da Alfa Romeo...").


Fonte immagine


Alfa Romeo Giulietta Model Year 2016 al salone di Ginevra (OmniAuto)

Test drive Alfa Romeo Giulietta (OmniAuto)

Spot Alfa Romeo Giulietta (2010)


Alfa Romeo Giulia

Finalmente la Giulia inizia ad essere guidata dai suoi felicissimi proprietari: le prime consegne sono avvenute il 29 Giugno 2016 (in tutta Italia, da Ragusa ad Arese). Ma Giugno è stato anche il primo mese di vendita… Come sarà andata la vettura che, a detta dei vertici Alfa, è al top del segmento D Premium, addirittura superiore per alcuni aspetti alle blasonate tedesche? Non male, anzi: gli Italiani hanno ben accolto da subito questa novità del mercato. La Giulia entra infatti immediatamente nella Top 10 delle automobili più vendute, con circa 800 unità nel segmento D del mercato italiano, mentre attualmente è la berlina tedesca Audi A4 la più venduta del segmento D, con circa 1.200 unità. Insomma, l’attacco alle premium tedesche era stato annunciato e ora sembra essere partito sul serio. Ad oggi la Giulia è disponibile nella sola versione diesel 2.2 da 150 o 180 CV, e nella versione più potente a benzina (disponibile nell'unico allestimento Quadrifoglio). La motorizzazione 2.0 Turbo benzina da 200 Cv viene introdotta il 22 Luglio 2016. Da Settembre 2016 l'Alfa introduce un nuovo allestimento sportivo (meno esasperato della versione Quadrifoglio), denominato "Veloce" (poco più sotto puoi vedere il video di Omni Auto che te lo presenta), a un prezzo di circa 50.500 euro, e due nuovi motori: un 4 cilindri 2.2 Turbo diesel da 210 Cv, e un altro 4 cilindri 2.0 Turbo benzina da 280 Cv.

La nuova sigla "Q2" si riferisce al differenziale autobloccante ed è stata introdotta per sottolineare la differenza con le versioni a trazione integrale, denominate Q4. E sicuramente altre novità arriveranno nel corso dei prossimi mesi per mantenere alta l'attenzione non solo sugli allestimenti, ma in generale su un'auto fondamentale per il futuro Alfa Romeo. Inoltre, l'Alfa conferma la qualità raggiunta riguardo la sicurezza delle sue auto: anche la Giulia eccelle nei test Euroncap (ottenendo le ambite 5 stelle), come segnalato dall'articolo pubblicato da Mito Alfa Romeo.



Fonte immagine

Spot Alfa Romeo Giulia (2016) - La meccanica delle emozioni


Se stai pensando di conquistare la tua Giulia dai prima un’occhiata ai video qui sotto e leggi questo articolo pubblicato da Omniauto (perché comprarla… e perché no), nel quale puoi trovare i pregi e i difetti, nonché il consiglio degli esperti sulla versione da scegliere. E se opterai per il Jtdm (oppure, beato te, potrai prendere una Quadrifoglio) consulta pure su Quattroruote il listino della nuova Alfa Romeo Giulia. Per la motorizzazione 2.0 turbo benzina da 200 CV l'allestimento base ha un prezzo di 40.500 euro, mentre la versione Super costa 43.000 euro (entrambe sono dotate di cambio automatico a 8 marce e trazione posteriore). Prestazioni: 6,6 secondi da 0 a 100 km/h e velocità massima di 230 km/h. Un'altra novità riguarda la disponibilità dei pack lusso, Quercia o Noce (pack disponibili a 3.600 euro, destinati ai soli allestimenti Super e Business Sport).


La Giulia in allestimento Veloce (OmniAuto)

Alfa Romeo Giulia Veloce in 4k

Test drive Alfa Romeo Giulia Veloce Q4 2.0 turbo benzina 280 Cv e 2.2 turbo diesel 210 Cv

Test drive Alfa Romeo Giulia 2.2 turbo diesel 180 Cv


Perché comprarla… e perché no (OmniAuto)

Test drive Alfa Romeo Giulia Super 2.2 Jtdm 180cv (Quattroruote)

La meccanica delle emozioni


Alfa Romeo 4C Coupé e 4C Spider

Fortunato chi si può permettere di fare la corte a una 4C… Su questo modello c’è poco da dire: due posti secchi con motore e trazione posteriori, telaio in carbonio (tecnologia costruttiva utilizzata nelle auto da competizione), 4 cilindri 1750 turbo benzina da 241 cv, per portare a spasso un peso piuma di 920 kg (20 kg in più per la versione scoperta)… Una specie di Go Kart da 258 km/h (257 km/h la Spider) e 4,5 secondi nello scatto da 0 a 100 km/h. Estetica divina, interni essenziali ma comunque belli e coinvolgenti, bagagliaio capiente 110 litri (giusto per 1-2 trolley da fine settimana), emozioni da brivido (al solo immaginarle), consumo basso per una bomba del genere: 10,1 litri per 100 km in città; 5,1 in extraurbano e 6,9 per l'uso misto (tanto per fare un paragone a dimostrare il basso consumo di carburante, ecco i dati di una scattante Lancia Y 1.2 16V 86 CV del 1999, sempre in litri per 100 km: 9,2 in città; 5,1 in extraurbano; 6,6 per l'uso misto). Per approfondire ancora vai alla prova della 4C Spider eseguita da Omniauto (qui la prova della 4C Coupé), oppure vedi gli stessi test drive by Omniauto nei video qui sotto.

L’auto è stata pensata per essere una belva da pista, più che per andare al centro commerciale - ma di certo non è vietato andarci a fare anche la spesa per una-due persone ;) quindi è ovvio: è una sportiva di razza, non adatta a tutti. Ma stai pur sicuro che quando starai con lei su strada, le teste si gireranno solo per te e la tua Alfa Romeo, facendo scomparire le altre auto vicine (tedesche comprese, anzi soprattutto loro). Tutto questo è 4C: non è solo affascinante, è un sogno fatto auto.

E chissà se arriverà anche una versione Quadrifoglio...

Allora, hai deciso? Guarda il listino 4C Coupé e 4C Spider per farti bene i conti (i prezzi partono da 65.000€ per la versione Coupé e 75.000€ per la Spider) e complimenti per la scelta.


Di seguito alcuni contenuti mozzafiato riguardo la 4C, e il punto della situazione sui prossimi modelli in uscita previsti dall'Alfa Romeo.

Fonte immagine

Fonte immagine

Fonte immagine

Fonte immagine

Fonte immagine

Fonte immagine

Spot Alfa Romeo 4C Coupé

Test Drive Alfa Romeo 4C Coupé (OmniAuto)

Test Drive Alfa Romeo 4C Coupé (Quattroruote)

Giancarlo Fisichella prova l'Alfa Romeo 4C in pista

In pista di notte con l'Alfa Romeo 4C (OmniAuto)

Spot Alfa Romeo 4C Spider

Test Drive Alfa Romeo 4C Spider (OmniAuto)


I prossimi modelli in uscita previsti da Alfa Romeo...

E dopo aver fatto il punto sui modelli proposti da Alfa Romeo a Luglio 2016, vediamo insieme quali sono i prossimi modelli in uscita per la casa del biscione.


Nuova Giulietta

Della prossima Giulietta si hanno ancora poche notizie certe. Sappiamo che avrà anche lei la piattaforma modulare ‘Giorgio’, ovviamente in versione accorciata, trazione posteriore e meccanica simile alla Giulia (simile alla Giulia sarà anche l’impostazione stilistica). Un’altra indiscrezione che riguarda l’estetica, e che proviene da una fonte affidabile, afferma che la linea della nuova Alfa Romeo Giulietta sarà sì ispirata alla Giulia, ma prenderà importanti riferimenti stilistici anche dal posteriore della mitica Alfasud.

Non sembra veritiero, infine, che la prossima Giulietta possa essere proposta in due versioni differenti di carrozzeria, come si legge in qualche articolo online. Per tre motivi molto semplici…

  • Primo motivo. Differentemente da quanto l’Alfa dichiarava qualche mese fa (era stato lo stesso Haral Wester a escludere una versione Sportwagon, come riportava questo articolo su Newsyblog), sembra proprio che la versione Sportwagon della Giulia stia per arrivare sul mercato (a fine 2017). A chi sta programmando l’acquisto di una station wagon sportiva, conviene aspettare un anno per valutare anche la Giulia Sportwagon… In fondo si tratta di un anno esatto e le voci che danno la cosa per certa provengono da fonti molto vicine alla dirigenza FCA (come puoi leggere in questo articolo di Motori.it).
  • Secondo motivo (il più solido). Una versione a tre volumi più corta della Giulia, da affiancare alla classica carrozzeria compatta a due volumi, appare improbabile, in quanto per questo segmento c’è già la Fiat Tipo sul mercato. E la Tipo è una proposta azzeccata per una clientela che non si può permettere una berlina Alfa Romeo, ma che comunque non è disposta a rinunciare a sicurezza e comodità, nonché a una buona qualità, senza fronzoli. Non essendo questo un settore di mercato premium, semplicemente non è il settore al quale guarda l’Alfa Romeo.
  • Terzo motivo. Come possiamo leggere da un articolo del Sole 24 ore: “Entro la fine del decennio, poi, come previsto dal piano di FCA aggiornato recentemente con l'allungamento della tempistica dal 2018 al 2020 va messo in conto l'arrivo di un'altro Suv “made in Alfa Romeo”, il più compatto e, dunque, il più accessibile siglato come Tipo 962 che sarà destinato a confrontarsi con l'Audi Q3, la Bmw X1 e anche la Range Rover Evoque”. Insomma, per chi vorrà una ‘piccola’ Alfa, tra il piccolo suv e la prossima Giulietta sarà difficile scegliere.

A oggi, quindi, la possibilità di vedere anche la Giulietta in versione Sportwagon, sembra improbabile. A oggi, quindi… Domani chissà. Magari Marchionne stravolgerà ancora i suoi piani. In questo remoto caso prepariamoci a guidare un’Alfa Romeo Giulietta Sportwagon, oppure una Giulietta a tre volumi ‘tipizzata’ - o ‘dunizzata’ - fatta per chi non potrà permettersi una bella Giulia fiammante. Non me lo auguro davvero. In questo momento non ci sono altre indiscrezioni attendibili, quindi, considerando che la prossima Giulietta debutterà sul mercato nel 2018, attendiamoci altre ‘voci di corridoio’ sulla nuova compatta Alfa dopo la commercializzazione del primo Suv made in Alfa Romeo, nei primi mesi del 2017.


Erede 166

Auto Express afferma che l’Alfa Romeo dovrebbe lanciare l’ammiraglia di segmento E (erede della 166 uscita di scena nel 2007) nel 2018. Sarà basata sul pianale Giorgio, quindi lo stesso della Giulia (opportunamente modificato). Con questo modello l’Alfa tornerà a competere con le grandi ammiraglie tedesche (Audi A6, Bmw Serie 5, Mercedes Classe E), e con l’inglese Jaguar XF. Quindi, anche questa nuova ammiraglia seguirà la filosofia Giulia e punterà al vertice della categoria. Ci sarà una versione Quadrifoglio e si prevede l'ingresso di nuovi motori (come ad esempio un 3.0 Turbodiesel Multijet II a sei cilindri), anche in versione ibrida plug-in.


Suv

Il Suv Alfa è ormai in dirittura d'arrivo e se l'hai aspettato per anni, tira un sospiro di sollievo: l'attesa è (quasi) finita. Tra poco potrai coronare il tuo sogno d'amore ;)

Il Suv Stelvio (o Kamal), è una Sport Utility che sarà commercializzata a inizio 2017, ma tra pochissimo la potremo ammirare al Salone di Los Angeles in programma a novembre 2016. Se sei interessato a questo modello di prossima uscita, leggi le ultime notizie da Club Alfa e da Motorionline. Immagino saprai già tutto di lei, quindi non mi dilungo troppo. Sarà prodotta a Cassino e rappresenta un tassello fondamentale per sfidare i brand tedeschi nel loro terreno... Parliamo di un segmento di mercato che vale moltissimo in Europa, un terreno che per Alfa è sempre rimasto inaccessibile e, quindi, inesplorato. Proprio per questo motivo, se FCA farà centro, per Bmw e compagni sarà davvero uno smacco al quadrato.

Ormai manca pochissimo!

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio al salone di Los Angeles (OmniAuto)


Coupé Spider

Tra conferme della casa, voci di corridoio e indiscrezioni web, qualcosa si muove anche riguardo una nuova Coupé/Spider sportiva Alfa Romeo. Avendo abbandonato il progetto Spider con base comune alla Mazda MX-5 (base che ha fatto poi da piattaforma alla nuova Fiat 124 Spider), adesso si prefigura un modello capace di aggredire le migliori coupé/roadster sportive sul mercato, un modello a metà strada tra la 4C e la 8C (infatti per la futura sportiva sembra ovvia la scelta del nome: 6C). Se saranno confermate le indiscrezioni che accreditano questa nuova sportiva Alfa capace di competere con Jaguar F-Type e Porsche 911, è probabile che il pianale sarà lo stesso sviluppato per la prossima coupé Maserati (l’Alfieri), attesa per il 2017/2018. Un'altra indiscrezione sul nuovo coupé Alfa Romeo riguarda la Giulia: sembra infatti che sarà proposta in versione coupé dopo l'uscita del Suv Stelvio. Niente di confermato ovviamente, ma se vuoi saperne di più leggi questo articolo.

Riguardo il motore, con il rispetto della sigla 6C (sei cilindri), potrebbe essere veritiera l’ipotesi di utilizzare il 2.9 litri V6 twin-turbo di derivazione Maserati Ghibli (che può sviluppare fino a 520 cavalli). Alcune fonti si spingono ad ipotizzare anche quando potremo vederla nei concessionari, ovvero nel 2017/2018 (forse prima della grande ammiraglia erede della 166), anche se non ci sono poi molti elementi che confermano questa previsione temporale. Per farti un’idea, eccoti 3 articoli che ne parlano: Allaguida.it, Auto.it, Motorionline.com. Per tutti i prossimi modelli, come già inaugurato dalla 4C, è certo che la trazione sarà posteriore. Telaio, sospensioni, interni: tutto dovrà essere al top per battere la concorrenza tedesca. Del resto è stato lo stesso Marchionne ad aver dichiarato guerra ai brand premium tedeschi.


Adesso che hai tutti gli elementi per valutare, hai deciso quale sarà la tua prossima Alfa Romeo? Hai deciso di aspettare o hai perso la testa per uno dei modelli oggi in commercio?


P.S. Se invece stai cercando una qualsiasi auto usata, leggi questa guida all'acquisto. Potrà esserti utile nelle varie fasi della compravendita, dalla ricerca dell'auto fino al passaggio di proprietà insieme al rivenditore o con il privato.



Fonte immagine di copertina


Interessante !
2

 

Rispondi al Sondaggio

Quale modello Alfa Romeo acquisterai nei prossimi mesi/anni?


  1. Mito
  2. Giulietta
  3. Giulia
  4. 4C o prossima Coupé/Spider
  5. Aspetto il Suv che l'Alfa Romeo presenterà a fine 2016

Approfondisci l'argomento