Newsyblog

Guida all'acquisto dell'Alfa Romeo Mito (ma non ditele che è piccola)

07|ago|2016
 
Interessante !
1 ! 0 ?

Se l’Alfa Romeo Mito è il tuo chiodo fisso devi considerare che il tempo per acquistarla sta per scadere: l’ultimo restyling 2016 chiuderà la carriera dell' Alfa Mito. FCA, infatti, non ha previsto nel suo ultimo product plan un erede per la 'piccola' di casa Alfa, poiché vuole che il brand di Arese punti solo ai segmenti superiori (partendo dalla Giulietta). Detto questo, hai ancora circa un anno di tempo (mese più, mese meno) per portarti a casa la tua sospirata Mito (che verosimilmente uscirà di produzione tra fine 2017 e inizio 2018), ordinando e personalizzando la versione che più ti piace.

Prima di entrare nel vivo di questa guida all'acquisto, voglio riportarti le caratteristiche essenziali e le opinioni di chi già guida un'Alfa Romeo Mito.

L’Alfa Mito è una vettura di segmento B (lo stesso segmento di Lancia Y e Mini, per capirci) che sin dal suo lancio ha attirato il favore del pubblico (sia maschile che femminile), per la sua aria sbarazzina, il carattere sportivo e la tecnologia offerta a bordo.

Ecco alcuni dati essenziali…

Lunghezza: 406 cm;

Larghezza: 172 cm;

Altezza: 145 cm;

Bagagliaio: 270 litri (950/1020 con schienale abbattuto);

Serbatoio: 45 litri;

Massa a pieno carico: da 1155 a 1272 kg (in base a motorizzazione e allestimento);

Crash test euro NCAP: 5 stelle su 5.


Due video per guardare da vicino il model year 2016



Pregi e difetti

Vediamo insieme i pregi e i (pochi) difetti segnalati dai proprietari della Mito nei forum e grazie alla stampa specializzata (a proposito, se cerchi informazioni dettagliate, in questo forum dedicato all'Alfa Romeo Mito troverai sicuramente qualcosa).

Iniziamo dalla presenza dei cablaggi sotto il cruscotto (lato guida e passeggero): da molte segnalazioni sembra che non siano ben rifiniti.

L’abitacolo non è uno dei più grandi della categoria: dietro non è molto confortevole per due adulti, anche se in generale risulta accogliente. Giudicata molto buona la posizione di guida, con un sedile ben profilato e comodo che si regola sempre facilmente. Ottimi lo stereo di serie e il climatizzatore automatico bizona (quest'ultimo è un optional a pagamento, di serie è presente il climatizzatore manuale). Tutti i comandi sono ben posizionati e abbastanza intuitivi.

Le qualità stradali sono di ottimo livello in tutte le modalità Dna (con il Dynamic la Mito dà il meglio di sé, senza penalizzare i consumi). La tenuta di strada e la guidabilità dei modelli Alfa sono sempre ai massimi livelli, e anche la Mito non è da meno. Forse proprio per questo l'Alfa Romeo Mito non dà il meglio di sé nelle strade urbane sconnesse (cosa non difficile da trovare nelle città italiane).

Al bagagliaio, essendo generosi, si può dare poco più della sufficienza, poiché anche se la capacità è più o meno in linea con le altre concorrenti del segmento B, la soglia di accesso è alta e può ostacolare il carico di oggetti pesanti (e questo può causare difficoltà nel caricare la spesa di tutti i giorni così come carichi più pesanti).


Motori a Benzina


0.9 Turbo TwinAir 105 CV

Turbo; Trazione anteriore, 875 cm3 2 cilindri in linea, 77 kW (105 CV) a 5500 giri / min; Coppia max a 120 Nm; Cambio meccanico a 6 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 5 litri per 100 km

Extraurbano: 3,8 litri per 100 km

Misto: 4,2 litri per 100 km

Velocità max: 184 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 11,4 secondi.


1.4 77 CV

Aspirato; Trazione anteriore, 1368 cm3 4 cilindri in linea, 57 kW (77 CV) a 6000 giri / min; Coppia max a 115 Nm; Cambio meccanico a 6 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 7,3 litri per 100 km

Extraurbano: 4,6 litri per 100 km

Misto: 5,6 litri per 100 km

Velocità max: 165 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 13 secondi.


1.4 Turbo M.air TCT 140 CV

Turbo; Trazione anteriore, 1368 cm3 4 cilindri in linea, 103 kW (140 CV) a 5000 giri/min; Coppia max a 250 Nm; Cambio meccanico sequenziale con possibile funzionamento automatico a controllo elettronico a 6 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 7 litri per 100 km

Extraurbano: 4,4 litri per 100 km

Misto: 5,4 litri per 100 km

Velocità max: 209 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 8,1 secondi.


1.4 Turbo M.air TCT 170 CV

Turbo; Trazione anteriore, 1368 cm3 4 cilindri in linea, 125 kW (170 CV) a 5500 giri / min; Coppia max a 250 Nm; Cambio meccanico sequenziale con possibile funzionamento automatico a controllo elettronico a 6 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 7 litri per 100 km

Extraurbano: 4,4 litri per 100 km

Misto: 5,4 litri per 100 km

Velocità max: 219 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 7,4 secondi.


Motori a benzina / GPL


1.4 Turbo GPL 120 CV

Turbo; Trazione anteriore, 1368 cm3 4 cilindri in linea, 88 kW (120 CV) a 5000 giri / min; Coppia max a 206 Nm; Cambio meccanico a 5 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 8,2 litri per 100 km

Extraurbano: 5,1 litri per 100 km

Misto: 6,2 litri per 100 km

Velocità max: 198 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 8,8 secondi.


Motori a Gasolio


1.3 JTDm 95 CV

Turbo; Trazione anteriore, 1248 cm3 4 cilindri in linea, 70 kW (95 CV) a 3500 giri / min; Coppia max a 200 Nm; Cambio meccanico a 5 rapporti; Omologazione antinquinamento Euro6.

Consumi e prestazioni dichiarati dalla casa

Urbano: 4,3 litri per 100 km

Extraurbano: 2,9 litri per 100 km

Misto: 3,4 litri per 100 km

Velocità max: 180 km / h. Accelerazione da 0 a 100 km / h: 12,5 secondi.


Pagella dell’Alfa Romeo Mito

  • Motori: 9 (ottima l’affidabilità, così come i consumi e le prestazioni).
  • Cambio: 7,5 (innesti ravvicinati e abbastanza precisi, preferibile il cambio a 6 marce e il TCT).
  • Freni: 8 (ottimi, ma altri modelli Alfa fanno meglio).
  • Ammortizzatori: 7 (equilibrati, ma il ponte dietro soffre troppo le sconnessioni della strada).
  • Materiali: 7 (ottimi alcuni, economici altri; finiture abbastanza curate; assemblaggio buono).
  • Sterzo: 7 (abbastanza diretto, preciso e veloce).
  • Abitabilità: 6,5 (2 adulti davanti stanno abbastanza comodi, meno dietro).
  • Bagagliaio 7 (sufficiente la capacità, alta la soglia di carico).


Prezzi dell’Alfa Romeo Mito (benzina)

  • Mito 0.9 Turbo TwinAir: 18.150 euro.
  • Mito 0.9 Turbo TwinAir Super: 19.650 euro.
  • Mito 1.4: 15.900 euro.
  • Mito 1.4 Super: 17.400 euro.
  • Mito 1.4 Turbo M.air TCT Super: 21.900 euro.
  • Mito 1.4 Turbo 170 CV: 24.550 euro

Prezzi dell’Alfa Romeo Mito (benzina / GPL)

  • Mito 1.4 Turbo GPL: 20.450 euro
  • Mito 1.4 Turbo GPL Super: 21.950 euro

Prezzi dell’Alfa Romeo Mito (gasolio)

  • Mito 1.3 JTDm: 19.000 euro
  • Mito 1.3 JTDm Super: 20.500 euro


Perché comprarla... e perché no (OmniAuto)


Quale motore e allestimento?

Motorizzazione?

Tralasciando il 1.4 aspirato (adatto ai neopatentati o a chi fa pochi chilometri l'anno in città), tutte le motorizzazioni sono più che valide. Dati alla mano, la mito 1.3 JTDm è la più cara ed è ottima per chi fa molti chilometri (sopra i 20.000 km l’anno). Diversamente, oggi i motori benzina rappresentano alternative molto valide ai Turbodiesel. Per un uso prevalentemente cittadino, ad esempio, il piccolo e sofisticato bicilindrico a benzina (0.9 litri da 105 cavalli) è perfetto: consuma molto poco e garantisce ottime prestazioni in accelerazione, ripresa e velocità massima. Se non dovesse bastare, magari perché poco convinti di un bicilindrico (con un utilizzo prettamente/esclusivamente autostradale-extraurbano il dubbio è più che lecito), e se la scelta di un Turbodiesel non convince, il 1.4 Turbo M.air TCT è l’alternativa da scegliere: un motore non molto assetato, soprattutto se consideriamo le prestazioni esuberanti e il super divertimento che garantisce. E se invece vuoi metterti al riparo dal costo elevato della benzina, il 1.4 Turbo è disponibile anche in versione GPL: le prestazioni restano brillanti e il tuo benzinaio dovrà usare il binocolo per vederti.

Allestimento?

L’allestimento ‘Veloce’ (che sostituisce il precedente ‘Quadrifoglio verde’), disponibile solo per la motorizzazione 1.4 Turbo benzina da 170 cavalli, è per gli spiriti corsaioli ed è l’allestimento che offre più accessori, oltre a molte caratterizzazioni estetiche sportive (sia all'esterno che all'interno). Entrando nel dettaglio, ecco cosa ha in più la versione Veloce... Oltre a un bel motore turbo, può sfoggiare le sospensioni con set up sportivo, i cerchi in lega da 17'' con disegno dedicato, l'impianto frenante maggiorato Brembo, il paraurti posteriore con estrattore e il doppio terminale di scarico. La scritta "Veloce" è cromata e in bella mostra sul profilo, mentre riguardo le altre caratterizzazioni, troviamo: fendinebbia; nuovi proiettori anteriori look Carbonio; rifinitura antracite lucida per le maniglie, le calotte degli specchietti, le cornici dei fari e la finitura della calandra. Dentro l'abitacolo è il volante sportivo in pelle ad attirare subito l'attenzione, così come pedaliera e battitacco in alluminio sono da super slurp... E i nuovi sedili sportivi rivestiti in tessuto e Alcantara, con cuciture rosse a contrasto e logo Alfa Romeo cucito sui poggiatesta... Ne vogliamo parlare? Ok, adesso basta sbavare e proseguiamo con gli altri allestimenti.

Un gradino sotto troviamo l’allestimento 'Super' (disponibile per tutte le motorizzazioni, tranne che per il 1.4 da 170 CV), al quale si potrebbero aggiungere alcuni optional a pagamento per avere ancor più caratterizzazione, comfort e sicurezza (in base ai gusti personali). Ad esempio potremmo aggiungere con poca spesa: Sensori di parcheggio posteriori (350 euro); Climatizzatore automatico bizona (500 euro); Vernice metallizzata (600 euro); Kit estetico (Cornici proiettori, fanali, maniglie grigio titanio: 95 euro); Tetto apribile ad ampia vetratura (1000 euro); Bracciolo anteriore con vano portaoggetti (140 euro). Se intendi tenere l'auto per diversi anni e vuoi distinguerti dagli altri, non puoi non aggiungere qualche optional tra quelli elencati...

Infine, per chi vuole risparmiare un po’ e non bada troppo all’estetica, la versione base non è per niente povera di contenuti e può essere una scelta valida (a patto di rinunciare ad accessori come i cerchi in lega), poiché ben equipaggiata, al pari delle concorrenti del segmento. Su tutte le Mito troverai di serie: Climatizzatore manuale; Servosterzo; ABS; Airbag guida; Airbag laterali; Airbag passeggero; Airbag per la testa; Airbag per le ginocchia; Alfa Romeo con Electronic Q2; Appoggiatesta posteriori; Chiave con transponder; Chiusura centralizzata; Controllo elettronico della stabilità; Controllo elettronico della trazione; DST (Dynamic Steering Torque); Immobilizzatore; Pretensionatore cinture; Correttore assetto fari; Retrovisori elettrici; TPMS (Sensore pressione pneumatici); Tergilunotto; Vernice speciale; Vetri elettrici anteriori; GSI (Gear Shift Indicator - suggerisce quando cambiare marcia per ottimizzare i consumi); Targhetta assistenza e Libretto Uso Manutenzione in lingua italiana; Trip Computer con display Matrix.


L'Alfa Romeo Mito Veloce al Salone di Parigi 2016


E adesso che hai tutti i dati… A te la scelta e Buona Alfa Romeo Mito!


Se invece stai cercando un'auto usata, leggi questa guida all'acquisto. Potrà esserti utile nelle varie fasi della compravendita, dalla ricerca dell'auto fino al passaggio di proprietà insieme al rivenditore o con il privato.



Interessante !
1

 

Rispondi al Sondaggio

Con quale motorizzazione acquisteresti l'Alfa Romeo Mito?


  1. 1.4 Turbo 170 CV M.air TCT
  2. 0.9 Turbo TwinAir
  3. 1.4 Turbo M.air TCT
  4. 1.4 Turbo GPL
  5. 1.3 JTDm

Approfondisci l'argomento